Che cosa sapere sullo smaltimento NEON

Smaltimento neon esausti

Ogni anno in Italia vengono venduti circa 100 milioni di pezzi tra lampade e tubi al neon che, una volta esauriti, devono essere indirizzati verso un processo di smaltimento neon effettuato da aziende specializzate.


L’illuminazione al neon si è diffusa enormemente sia in ambito domestico ma soprattutto in ambito aziendale.

Uffici, negozi e capannoni industriali li prediligono per la loro considerevole durata e consumi energetici ridotti. Inoltre, sono estremamente versatili vista l’ampia gamma di tonalità di luci e la possibilità di essere utilizzati sia per l’outdoor che indoor.

Tuttavia, anche le luci neon prima o poi si esauriscono e devono essere smaltite correttamente. La normativa per lo smaltimento neon è molto rigida in quanto questo tipo di materiale è costituito da elementi pericolosi.

E.C.S. srl è un’azienda specializzata in smaltimento neon per aziende. Scopriamo di più su questo servizio e come la normativa regolamenta il ritiro di questi prodotti.

 

Le regole per lo smaltimento

Le luci neon non possono essere gettate nel classico secchione della raccolta differenziata. Secondo il decreto legislativo 152/2006, infatti, sono considerate rifiuti speciali pericolosi per la composizione interna.

In una lampada neon è presente mercurio in quantità variabile e un gas nobile di riempimento, entrambe sostanza altamente inquinanti se disperse nell’ambiente oltre che nocive per l’uomo.

Aziende e uffici che hanno grandi quantità di neon da smaltire devono rivolgersi a ditte specializzate nello smaltimento neon esausti, come E.C.S. srl.

 

Il servizio smaltimento neon esausti di E.C.S. srl

La nostra azienda è il partner ideale per lo smaltimento di lampade neon in quanto ci occupiamo di offrire un servizio a 360°.

Prepariamo per il cliente che si rivolge a noi un preventivo in base alla quantità di rifiuto da smaltire e concordiamo il ritiro da parte del nostro personale attraverso mezzi speciali e autorizzati.

Il quantitativo di neon esausto viene poi trasportato all’impianto di smistamento di E.C.S. srl dove avviene la cernita dei rifiuti, la loro divisione per tipo di materiale e l’avvio al recupero.

Le lampade neon, infatti, sono costituite da diversi materiali: vetro, plastica e mercurio che possono essere riciclate distintamente e trasformate in materie prime secondarie.

E.C.S. srl inoltre dà la garanzia del corretto smaltimento e gestione del rifiuto rilasciando il FIR, formulario identificazione rifiuti, al fine di assicurare ad ogni azienda cliente il rispetto delle normative.

Sei un’azienda in cerca di un partner affidabile per lo smaltimento neon esausti? Contattando E.C.S. srl favorirai lo smaltimento corretto dei vecchi neon e la salvaguardia dell’ambiente.

Related Posts

Leave a Reply