<a href=/servizi/smaltimento-rifiuti-industriali.html><h1>Smaltimento rifiuti industriali</h1>
				<span>L'aiuto alle aziende che producono rifiuti è il nostro impegno</span></a> <a href=/notizie/ecoreati-2015.html><h1>Diritto penale e ambientale per gli Ecoreati</h1>
<span>Dopo 18 anni di battaglie, finalmente gli Ecoreati sono legge.
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge n. 68 del 22 maggio 2015, entra in vigore dal 29 maggio 2015 una specifica disciplina del DIRITTO PENALE AMBIENTALE.
I crimini contro l'ambiente non sono più contravvenzioni, ma diventano delitti e reati.
</span></a> <a href=/notizie/decreto-semplificazioni-finalmente-il-sistri-va-in-pensione.html><h1> Decreto Semplificazioni - Finalmente il SISTRI va in pensione !!</h1>
<span>Consiglio dei Ministri tenutosi nella mattinata del 12 dicembre 18, è stato approvato il decreto legge recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione.
L’articolo 5 prevede, l’abolizione del sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti, Sistri, a partire dal 1° gennaio 2019.
La tracciabilità, fino alla definizione e alla piena operatività di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, sarà garantita, come avvenuto negli ultimi anni, effettuando gli adempimenti di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del D. Lgs. 152/2006 nel testo previgente alle modifiche apportate dal D. Lgs. 205/2010, anche mediante le modalità digitali di cui all’articolo 194-bis (restituzione IV copia Fir via pec, digitalizzazione di registri e formulari).

In caso di omissioni si applicheranno le sanzioni previste dall’articolo 258 del D. Lgs. 152/2006, sempre nel testo previgente alle modifiche apportate dal D.Lgs. 205/2010.
Pertanto dal 1° gennaio 2019 tutti i rifiuti saranno tracciati con i soli documenti tradizionali cartacei: Formulari di Identificazione, Registro di carico e scarico e Mud.
</span></a> <a href=https://www.ecsmilano.it/notizie/news-3.html><h1>MUD 2019 Proroga Scadenza 22/06/2019</h1>
<span>Gentile  Cliente,
Sulla Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio è stato pubblicato il DPCM 24 dicembre 2019 recante l’approvazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale per l’anno 2019.
La scadenza per la presentazione del Mud è fissata al 22 giugno 2019.
Lo slittamento è previsto dall’articolo 6, c 2-bis. della Legge 25 gennaio 1994, n. 70 che  dispone: “Qualora si renda necessario apportare, nell’anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale entro la data del 1 marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto decreto”.
</span></a>
Prev Next

Risultati della ricerca